WHY IN ENGLISH



Al Playgroup la lingua veicolare tra educatrici e bambini sarà l’inglese. Il metodo di insegnamento della lingua utilizzato è l’OPOL (One Person One Language), del linguista francese Maurice Grammont secondo cui nell’educazione di bambini bilingue ogni persona di riferimento deve parlare unicamente una lingua, almeno nel rapporto diretto con il bambino. Questo metodo favorisce un apprendimento della nuova lingua veloce e semplice e una maggior consapevolezza da parte del bambino dei procedimenti metalinguistici. I bambini italiani che non conoscono la lingua inglese non avranno, comunque, difficoltà a capire e a farsi capire dalle educatrici. Il cervello,infatti, ha la massima ricettività nei confronti del linguaggio nei primi anni di vita: i bambini imparano qualsiasi lingua, o varietà di lingua, senza sforzo, esattamente come imparano a camminare. Il bilinguismo infantile è quindi diverso dall’apprendimento di una seconda lingua in età adulta: è un processo spontaneo che ha luogo se il bambino ha abbastanza opportunità di sentire le lingue e sufficiente motivazione ad usarle. Una immersione totale nella lingua favorisce, dunque, un quasi immediato riconoscimento di vocaboli base (come acqua, pipì, mamma, giocare, mangiare) che favoriscono la comunicazione con le educatrici. Nel giro di pochissime settimane i bambini saranno in grado di capire quasi completamente tutto quello che viene detto dalle educatrici ma, spesso, non di ripeterlo. Per agevolare i bambini nell’apprendimento della lingua suggeriamo di inserire canzoni o cartoni animati in inglese, noi utilizzeremo molte canzoni del cantante canadese Raffi che sono scaricabili da internet. Per altre informazioni non esitate a contattarci!